• Marco Marchegiani

DISTURBI DELL'ECCITAZIONE SESSUALE: CRITERI DIAGNOSTICI

Aggiornato il: 23 ott 2019


DISTURBI DELL’ECCITAZIONE SESSUALE

Di seguito, riportiamo la classificazione delle Disfunzioni Sessuali adottata dal DSM-IV [American Psychiatric Association (2000). DSM-IV-TR Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders, Fourth Edition, Text Revision. Edizione Italiana: Masson, Milano].

DISTURBO DELL’ECCITAZIONE SESSUALE FEMMINILE

CRITERI DIAGNOSTICI

A. Persistente o ricorrente incapacità di raggiungere, o di mantenere fino al completamento dell’attività sessuale, un’adeguata risposta di eccitazione sessuale con lubrificazione-tumescenza (reazione di lubrificazione-tumescenza legata all’eccitazione sessuale).

B. L’anomalia causa notevole disagio o difficoltà interpersonali.

C. La disfunzione sessuale non è meglio attribuibile ad un altro disturbo in Asse I (ad eccezione di un’altra Disfunzione Sessuale) e non è dovuta esclusivamente agli effetti fisiologici diretti di una sostanza (per es., una sostanza di abuso, un farmaco) o di una condizione medica generale.

CARATTERISTICHE

Seppur limitati, vi sono dati che indicano che il Disturbo dell’Eccitazione Sessuale Femminile è spesso accompagnato da Disturbi del Desiderio Sessuale (Ipoattivo e da Avversione Sessuale) e dal Disturbo dell’Orgasmo Femminile. Le donne con Disturbo dell’Eccitazione Sessuale Femminile possono avere una scarsa o nulla sensazione soggettiva di eccitamento sessuale. Il disturbo può esitare in rapporti sessuali dolorosi, evitamento sessuale, e difficoltà nelle relazioni coniugali o sessuali.

DISTURBO MASCHILE DELL’EREZIONE

CRITERI DIAGNOSTICI

A. Persistente o ricorrente impossibilità di raggiungere, o di mantenere, un’erezione adeguata fino al completamento dell’attività sessuale.

B. L’anomalia causa notevole disagio o difficoltà interpersonali.

C. La disfunzione dell’erezione non è meglio attribuibile ad un altro disturbo in Asse I (diverso da una Disfunzione Sessuale) e non è dovuta esclusivamente agli effetti fisiologici diretti di una sostanza (per es., una sostanza di abuso, un farmaco) o di una condizione medica generale.

CARATTERISTICHE

Ci sono diversi tipi di disfunzione dell’erezione. Alcuni soggetti riferiranno l’incapacità di avere l’erezione fin dall’inizio dell’esperienza sessuale. Altri lamenteranno di aver dapprima avuto un’adeguata erezione e poi di aver perduto tumescenza tentando la penetrazione. Altri ancora riferiranno di aver avuto un’erezione sufficientemente valida per la penetrazione ma di aver poi perso tumescenza prima o durante le successive spinte. Alcuni maschi possono riferire di riuscire ad avere l’erezione solo durante la masturbazione o al risveglio. Anche le erezioni masturbatorie possono venire meno, ma ciò è raro.

Le difficoltà di erezione del Disturbo Maschile dell’Erezione sono spesso associate ad ansia sessuale, timore di fallimento, preoccupazioni sulla prestazione sessuale, e ad una ridotta sensazione soggettiva di eccitazione sessuale e di piacere.

Questo disturbo può essere associato con il Disturbo da Desiderio Sessuale Ipoattivo e con l’Eiaculazione Precoce. I soggetti con Disturbi dell’Umore e con Disturbi Correlati a Sostanze spesso riferiscono problemi di eccitazione sessuale.

#sessualità #diagnosi

37 visualizzazioni

© 2017 by Pro Homine

PRO HOMINE - STUDIO DI PSICOLOGIA E PSICOTERAPIA

Via Biagio Petrocelli, 228 - 00173 Roma | Via Tuscolana, 114 - 00044 Frascati

mail: info@prohomine.it | Tel: 346 7933802